“Torino” poem by Albarosa Bertoli, Italy. Photo from Guido Chiarelli’s Archives.

Torino, Piazza Vittorio by night (1960) - Photo from Guido Chiarelli's archives

TORINO

 

Lastricati lucidi di pioggia,

attraversati dalle cicatrici

delle rotaie.

 

Angoli dove il vento

s’insinua gelido.

Misteriosi portoni aperti

su solitari silenzi.

 

Dov’è finito il cielo?

 

Imperiosi palazzi, scuri e grigi,

mi opprimono e mi invitano

alla calda accoglienza

del luminoso caffè.

 

Bella e misteriosa Torino

mi accompagni

nel viaggio sognato verso le terre

natie in cui non mi riconosco più.

 

Siamo foglie sospinte dal volitivo vento

della giovinezza o dalla brezza autunnale

che non ci lascia scampo

e preannuncia i rigori dell’inverno.

 

Albarosa Bertoli

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s