Immagine & Poesia, Sheikha A.

Burj, poem by Sheikha A. (Pakistan). Italian translation and image by Lidia Chiarelli (Italy).

BURJ

Burj

 

the building bled that night

on the eve of a new sunrise

 

as your voice in my head

brought me none of blue-laced

 

calm of tongue that speaks

legibly like the hand

 

writing you the howling moon

inside the ribbon flames

 

that had the entire building

dancing like a svelte candle

 

melting in the heat of an art

it knew nothing of but adorned

 

the calligraphy inch by inch

as the glass scaled upwards

 

till all of it was agate

with fire, the air lunged.

 

Sheikha A. (Pakistan)

(first published in Uut Poetry)

Burj

 

l’edificio sanguinava quella notte

alla vigilia di una nuova alba

 

la tua voce nella mia testa

non portava nessuna obnubilata

 

calma per la mia lingua a formulare

parole comprensibili

 

per scriverti della luna ululante

all’interno di fiamme in nastri

 

che avvolgevano l’intero edificio

danzando come una candela sottile

 

sciogliendosi poi nel calore di un’arte

che riusciva solo ad adornare il cielo

 

con una nuova calligrafia

centimetro per centimetro

mentre il riflesso si spostava verso l’alto

 

fino a quando tutto fu colore dell’agata

col fuoco, un turbinio nell’aria

 

Sheikha A. is from Pakistan and United Arab Emirates. Her work appears in a variety of literary venues such as Silver Birch Press, Scar Publications, Atlantean Publishing, New Mystics, etc. More at:  sheikha82.wordpress.com.

Immagine & Poesia, Lidia Chiarelli, Salvatore Salamone, Sicilia

“Sicily”, dipinto di Salvatore Salamone. Poesia di Lidia Chiarelli

SICILY

“SICILY”,  di SALVATORE SALAMONE http://www.salamonesalvatore.it/

(colori acrilici su tela 120 x 300 (1991) – Foto di Tiziano Salamone)

-courtesy of the artist-

Sicily

In un cielo di liquido azzurro

le nuvole sospinte dal vento

trasvolano questo incrocio

 di ondulate campagne riarse.

 

Trema il mare in lontananza

schiume danzanti

sfumano in diafana vibrazione.

Ore abbagliate dal sole

ci avvolgono.

Sempre più ostinato è il canto delle cicale.

 

E noi lentamente ci perdiamo

nella insistente luce

del pomeriggio estivo

così lungo

così irreale

Lidia Chiarelli

Immagine & Poesia, Lidia Chiarelli

“Monet Experience” poem by Lidia Chiarelli – 1st Prize at Premio Internazionale di Poesia Inedita “BESIO 1860”

PREMIO BESIO copertina

 

Monet Experience

                                                                 Bordighera, Giardino di Villa Pompeo Mariani

J’ai peint aujourd’hui au son de la musique:

Bordighera était en fête…et les échos m’arrivaient sous les palmiers.

Claude Monet

Bordighera, 26 février 1884

Armonie di luci e colori

che un tempo

abbagliarono Monet.

Respiro

essenze fresche di primavera

che eclissano ogni pensiero

nell’ora tarda del mattino

rose antiche si sfrangiano

  tra fiori di pesco

palme e limoni

 

( les pêchers mêlés

aux palmiers, aux citronniers…)

 

all’improvviso giocosi

 suoni di una banda lontana

 colorano l’aria

         e  risvegliano vibranti emozioni.

        È questo il momento

delle parole perdute

negli squarci di azzurro

 parole che tornano leggere

 per raccontare

   l’incanto perfetto e rarefatti

di un giardino dai contorni sfumati

l’incanto di un giardino senza tempo.

Lidia Chiarelli

MONET EXPERIENCE _