Immagine & Poesia, Lidia Chiarelli, Thór Stefánsson

“Ljóð fyrir Camille Claudel” poem by Lidia Chiarelli, Italy. Translation in Icelandic by Thór Stefánsson , Iceland

Camille-Claudel----dc

Ljóð fyrir Camille Claudel

Það vantar alltaf eitthvað og það kvelur mig.

– Camille Claudel

Ósýnilegir hrafnar

svífa á himni Provence

þétt ský

vindurinn reiðist

og opnar bláar sprungur

undrandi litla stelpa

þú hlustar ein á rödd þagnarinnar

og horfir á stóru pollana

og brúna leirinn

dýrmæta gjöf

sem næturregnið

kom með

í síðasta sinn

í óraunverulegri birtunni

hér í svaðinu

lifna

undarlegar skepnur

við að skjálfandi hönd þín

strýkur þeim

og helgar sig lífi þeirra

það er þá sem óþekkt ró

nær taki á þér

og þú brosir

óendanlega frjáls

þennan októbermorgun

í Montdevergues

Lidia Chiarelli, Ítalíu

Lidia Chiarelli: artiste, écrivain et fondatrice du Mouvement artistique-littéraire Image & Poésie.Ses poèmes ont obtenu de nombreux prix et ont été traduits et publiés en plusieurs langues.Poète nommée pour le Prix Pushcart (États-Unis ) 2014, 2015, 2016, 2018 et 2019.

 Thór Stefánsson est un poète islandais né en 1949. Il a publié plus de 30 livres de poésie dont près de la moitié sont des traductions. Entre autres, il a travaillé comme professeur de francais et rédacteur de dictionnaires.

Immagine & Poesia, Lidia Chiarelli, Thór Stefánsson

“Nella tua luce”(Extrait) poesia di Thór Stefánsson (Islanda). Collage digitale di Lidia Chiarelli (Italia)

Dans ta lumière---

 

Estratto da NELLA TUA LUCE

Non ti sto nemmeno chiedendo

di ascoltare le mie parole.

 

Vorrei solo

che tu ne percepissi il suono

e che ti facesse piacere constatare

come i venti delle nostre stagioni

lo trasportano

da un orecchio all’altro.

 

Così partecipiamo

a ciò che è al di là di noi

e ci troviamo

sulle onde della poesia

alla luce degli uomini.

Thór Stefánsson è un poeta islandese nato nel 1949. Ha pubblicato più di 30 libri di poesia, quasi la metà dei quali sono traduzioni. Tra le altre cose, ha lavorato come insegnante di francese e redattore di dizionari.

Immagine & Poesia, Sheikha A.

Burj, poem by Sheikha A. (Pakistan). Italian translation and image by Lidia Chiarelli (Italy).

BURJ

Burj

 

the building bled that night

on the eve of a new sunrise

 

as your voice in my head

brought me none of blue-laced

 

calm of tongue that speaks

legibly like the hand

 

writing you the howling moon

inside the ribbon flames

 

that had the entire building

dancing like a svelte candle

 

melting in the heat of an art

it knew nothing of but adorned

 

the calligraphy inch by inch

as the glass scaled upwards

 

till all of it was agate

with fire, the air lunged.

 

Sheikha A. (Pakistan)

(first published in Uut Poetry)

Burj

 

l’edificio sanguinava quella notte

alla vigilia di una nuova alba

 

la tua voce nella mia testa

non portava nessuna obnubilata

 

calma per la mia lingua a formulare

parole comprensibili

 

per scriverti della luna ululante

all’interno di fiamme in nastri

 

che avvolgevano l’intero edificio

danzando come una candela sottile

 

sciogliendosi poi nel calore di un’arte

che riusciva solo ad adornare il cielo

 

con una nuova calligrafia

centimetro per centimetro

mentre il riflesso si spostava verso l’alto

 

fino a quando tutto fu colore dell’agata

col fuoco, un turbinio nell’aria

 

Sheikha A. is from Pakistan and United Arab Emirates. Her work appears in a variety of literary venues such as Silver Birch Press, Scar Publications, Atlantean Publishing, New Mystics, etc. More at:  sheikha82.wordpress.com.

Immagine & Poesia, Lidia Chiarelli, Salvatore Salamone, Sicilia

“Sicily”, dipinto di Salvatore Salamone. Poesia di Lidia Chiarelli

SICILY

“SICILY”,  di SALVATORE SALAMONE http://www.salamonesalvatore.it/

(colori acrilici su tela 120 x 300 (1991) – Foto di Tiziano Salamone)

-courtesy of the artist-

Sicily

In un cielo di liquido azzurro

le nuvole sospinte dal vento

trasvolano questo incrocio

 di ondulate campagne riarse.

 

Trema il mare in lontananza

schiume danzanti

sfumano in diafana vibrazione.

Ore abbagliate dal sole

ci avvolgono.

Sempre più ostinato è il canto delle cicale.

 

E noi lentamente ci perdiamo

nella insistente luce

del pomeriggio estivo

così lungo

così irreale

Lidia Chiarelli

Immagine & Poesia, Lidia Chiarelli

“Monet Experience” poem by Lidia Chiarelli – 1st Prize at Premio Internazionale di Poesia Inedita “BESIO 1860”

PREMIO BESIO copertina

 

Monet Experience

                                                                 Bordighera, Giardino di Villa Pompeo Mariani

J’ai peint aujourd’hui au son de la musique:

Bordighera était en fête…et les échos m’arrivaient sous les palmiers.

Claude Monet

Bordighera, 26 février 1884

Armonie di luci e colori

che un tempo

abbagliarono Monet.

Respiro

essenze fresche di primavera

che eclissano ogni pensiero

nell’ora tarda del mattino

rose antiche si sfrangiano

  tra fiori di pesco

palme e limoni

 

( les pêchers mêlés

aux palmiers, aux citronniers…)

 

all’improvviso giocosi

 suoni di una banda lontana

 colorano l’aria

         e  risvegliano vibranti emozioni.

        È questo il momento

delle parole perdute

negli squarci di azzurro

 parole che tornano leggere

 per raccontare

   l’incanto perfetto e rarefatti

di un giardino dai contorni sfumati

l’incanto di un giardino senza tempo.

Lidia Chiarelli

MONET EXPERIENCE _

Annelisa Addolorato, Immagine & Poesia, Lidia Chiarelli

SLANTS OF LIGHT by Lidia Chiarelli (coming soon) – Review by Annelisa Addolorato

Inclinazioni-di-luce-COPERTINA

 

Calendario mandala di sguardi e versi, per un anno costellato di bellezza, che accarezza gli occhi e l’udito: opere d’arte grafica e pittorica, fotografica, delicatamente intrecciate a versi, poesie alle prime dedicate.

Un giocoso e intenso rimando perpetuo, mese dopo mese, tratto dopo tratto, parola dopo parola, tra l’immaginario iconico di dodici grandi artiste plastiche del ‘900 e la luce scritta e che ne descrive il percorso: lungo un anno, lungo un perpetuo rinnovarsi in un silenzioso cammino, che dalle pagine emerge e prende vita, come il tempo che modifica il proprio corso, incontrando la propria voce passo dopo passo. La raffinata cascata estetica che sgorga da questo libro, realizzato con collage e rielaborazioni digitali di opere delle dodici artiste plastiche scelte, investe i nostri sensi come un catartico e spumoso bagno che purifica la nostra percezione a tutto campo. Apre la via, apre la vista, nel più sottile e penetrante dei modi, scandendo goccia a goccia la poetica di ogni opera, che si traduce in linguaggi affini, in una vitalità universale e universalista in cui le frontiere tra le arti e i generi, sia artistici che sessuali, mutano di peso, come anche l’ombra, che svela del femminile la indiscutibile terrestre perfezione. Si evidenzia la luce del  regno di ognuna di queste regine, insieme all’abbraccio caldo e avvolgente che le parole poetiche danno, come una speciale cornice su misura, in materiale speciale, alle forme del loro immaginario.

 

Le voci scritte nella luce, pittoriche, scolpite, delle giganti dell’arte Rebecca Horn, Louise Bourgeois, Niki de Saint Phalle, Lenore ‘Lee’ Krasner, Sonia Delanuay, Daphne Maughan Casorati, Georiga Totto O’Keeffe, Diane Arbus, Frida Kahlo, Camille Claudel, Tamara de Łempicka, Carolyn  Mary  Kleefeld, rivisitate,  incontrano il colore dei versi dell’eclettica artista Lidia Chiarelli, che rendendo omaggio a tutte loro, lo rende in questo modo all’arte tutta. Se “la conoscenza è una visione totale e istantanea della realtà” (Octavio Paz), l’arte la trascende, donandoci la preziosità unica del suo sentire.

ANNELISA ADDOLORATO

Poetessa, Traduttrice, Scrittrice, Praticante e Istruttrice (livello Chung) di Kung Fu Chang

Milano

http://www.annelisaddolorato.it/